sabato 16 dicembre 2017
Registrazione | Login
storia lombarda 6
 Mercenari Svizzeri 1200-1528 Riduci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prima dei famosi lanzichenecchi , mercenari del Sacro Romano Impero Tedesco , in Lombardia guerreggiavano altri mercenari , i Mercenari svizzeri . E ' da notare che quando nei libri di storia si parla di battaglie di eserciti stranieri come quelli Spagnolo o francese in terra lombarda , vi era un folto gruppo di soldati mercenari svizzeri . Alcuni di questi erano al soldo del Papa quando i lanzichenecchi occuparono Roma nel 1527 . Furono proprio pochi mercenari svizzeri che a sacrificio della propria vita salvarono la vita al Papa . Da quel giorno i valorosi e fedeli svizzeri furono assunti come guardia privata del Papa formando così quella che oggi è la guardia svizzera del Vaticano composta principalmente da ticinesi cattolici . La divisa colorata che si vede oggi è quella che usavano nel 1500 , ai tempi del sacco di Roma .


 Stampa   

 Ducàt de Mantua 1328-1707 Riduci

 

 

 

 

 

 

 

Ducat de Mantua  1328-1707 

La bandiera del ducato di Mantua è ciapada da

http://www.bandieredeipopoli.com/lombardia.htm 


 Stampa   

 Republica Serenissima 1426-1797 Riduci






Figura ciapada da

http://www.bandieredeipopoli.com/Veneto.htm 

I veneti risiedono nell attuale zona da millenni e da testimonianze scritte vengono chiamati così dal tempo dei celti . Gli storici di 2200 anni fà li descrivono uguali ai celti padani come aspetto e cultura , ma di lingua diversa . Anche oggi la lingua veneta si scosta un pò dalle altre padane . A mio avviso ciò è dovuto al fatto che i veneti e i friulani , per millenni hanno commerciato tramite la via dell ambra che porta al baltico , mentre il resto della pianura padana commerciava con la via che portava alla Francia ed alla Germania .

Venetia significa terra del Veneto o dei veneti e ciò  sta a significare che i primi abitanti di Venezia non venivano da un solo posto ma da varie zone della costa limitrofa . Venezia a mio parere è il risultato finale di un antichissima cultura sorta tra le lagune del mar padano , la cultura dei terramaricoli che per millenni ha forgiato ottimi navigatori e commercianti , in quanto si trovavano a navigare in mezzo a canali , lagune e mare aperto e a commerciare con l Europa ed il mediorente tramite le vie dell ambra . Man mano che il mar padano si ritirava perchè si formavano lagune e terraferma , la laguna costiera del mar padano si formava tra Ravenna e Grado . Questa laguna era instabile e in continua trasformazione ed i fiorenti porti di costa , un pò alla volta si interravano a causa dei detriti dei fiumi e perdevano di importanza a favore dei nuovi isolotti o lidi che apparivano più a est . Per questi motivi e non per invasioni e fughe che ci hanno insegnato gli storici , nascevano e morivano le città marinare della laguna . Venezia nasce da realtà precedenti e simili . Per farla breve , durante il Regno di Ravenna il ducato dipendente da Ravenna si trova a Equilio , poi ad Eraclia , poi a Malamocco , ed infine a Venezia . Il primo porto ad interrarsi fù Equilio , poi quello di Eraclia . I commerci furono sempre diretti all Adriatico , ai territori di Costantinipoli , quindi quando nel 553 Ravenna viene conquistata da Costantinopoli la capitale del Regno che è libero dai bizzantini si sposta a Pavia mentre i territori del regno conquistati dai bizzantini continuano ad ubbidire a Ravenna . Si creano 2 partiti tra le realtà portuali : filo Pavia ubbidienti ai  Goti e poi ai longobardi e filo Ravennati appoggiati dai bizzantini . In realtà i porti costieri si contendevano i mercati e si combattevano tra di loro , per farlo si appoggiavano ora a Pavia , ora a Ravenna . Equilio a Pavia , Eraclea a Ravenna . Quello che nel 697 è considerato il primo Doge di Venezia : Paolo Lucio Anafesto  in realtà era un duca di Eraclia sottoposto al Regno di Ravenna appoggiato e dipendente da Costantinopoli . Doge vuol dire duce , driva da dux : duca . Un po alla volta Eraclia si insabbia e perde di importanza a favore di Malamocco prima e di Venezia poi . Ciò è testimoniato dal fatto che il ducato passa a Malamocco nel 764 e poi a Venezia . Le famiglie importanti sia di Malamocco che di Venezia erano originarie di Eraclia e quindi filo Ravennati . Nel 787 quando i Franchi conquistano Ravenna , il ducato di Venezia si trova libero da Ravenna e dai bizzantini ed è quì che secondo me inizia la storia della vera indipendenza del ducato e quindi la nascita della Repubblica Serenissima . L ironia della sorte volle che furono i franchi a rendere possibile l autonomia del ducato di Venezia e che nel 1797 furono ancora i francesi a farla finire ... Ragionando sulle cause che possono aver consentito l autonomia del ducato di Venezia , si può ipotizzare l isolamento dato dal mare , la difficoltà di navigarci dentro per chi non la conosceva , la potenza della  flotta veneta che la resero difficile da occupare e che recava potere economico coi suoi traffici . Il fatto che il Regno d Italia ( Pavia capitale ) non intraprese mai delle guerre serie di riconquista del ducato ma che con la sua presenza avvolgente il ducato di venezia lo protesse contro attacchi esterni ( questo fino a Napoleone ) . Vi furono guerre tra un ducato del Regno d Italia ( Pavia capitale ) e la Serenissima , ma mai di tutto il Regno d Italia . Il Patriarca di Roma favorì le autonomie dei ducati nel nord Italia , compreso quello veneto in modo da liberarsi dall obbedienza politica prima del Regno d (el nord ) Italia , poi dell Impero tedesco , in quanto voleva essere il capo anche politico del Regno di Roma situato nel centro Italia . Cosa che fece come Papa appoggiando la Lega lombarda e mettendosi a capo del Regno che poi verrà chiamato Regno pontificio . Venezia si trovava ai confini di dispute tra longobardi di Pavia , ravennati , bizzantini , Patriarca di Roma e Imperatore tedesco . Venezia  giocò di diplomazia rimanendo in bilico tra le varie potenze e ottenne l autonomia .

A partire dal 1426 , la Repubblica Veneta influenza la provincia di Bresa e di Berghem per più di 300 anni e tuttoggi queste provincie sono considerate un pò venete . Poi nel 1797 Napoleone venderà la Repubblica all Impero austriaco . 

Una cartina del 1570 tra Chioggia e Ravenna


 Stampa   

  Lanzichenecchi 1493-1631 Riduci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La battaglia di Zivido (MI)  

George von Frundsberg inno

Lanzichenecchi inno

battaglia vicino al po dei lanzi 


 Stampa   

 I Grigioni in Valtellina 1512-1797 Riduci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sacro macello  18 - 7 - 1620


 Stampa   

   Riduci

 Stampa   

 Ducàt de Milàn 1395-1796 Riduci

lo stemma visconteo inserito nella foto sopra è ciapada da   http://www.bandieredeipopoli.com/lombardia.htm 

Il Regn d ' Italia faceva parte dell ' Imper tudesk retto dall ' Imperadur che prendeva anche la corona di Re a Pavia . Man mano Pavia perdeva importanza , mentre  Milàn ne acquisiva sempre di più . Inizialmente fù una Signoria ( 1197 - 1395 ) retta da Signori , finchè l ' Imperadur ne riconobbe l ' importanza ed istituì un Duca a governare il suo territorio . Era nato il Ducàt de Milàn ( 1395 - 1796 ) che era sottoposto al Regn d ' Italia con Pavia capital , che era sottoposto all ' Imper tudesk . Il Ducàt di Milàn fù il più grosso del Regn d ' Italia . Anche il Ducato di Toscana fù grande . Poi c' era La Repubblica Serenissima , che era Repubblica , non Ducato , e non faceva più parte del Regn d ' Italia . Lo Stato della Chiesa faceva parte di un altro Regn , formalmente inserito nell ' Imper tudesk , ma in pratica molto autonomo . 

La Signorìa de Milàn fù retta da lombardi così come il Ducàt fino al 1499 , poi fù retta da stranieri. Il Ducàt fù sotto l ' Imperadur tudesk  ma anche sotto quello francese , spagnolo , e austriaco .

Nel 1370 nella Signoria di Milàn viene fabbricata la prima armatura ( corazza ) che nel rinascimento sarà tipica del corredo militare dei cavallieri .

foto ciapada da   http://www.bandieredeipopoli.com/lombardia.htm  

La bandiera del Ducàt de Milàn conteneva un aquila imperiale perchè faceva parte dell ' Imper ed il biscione che deriva dai draghi del lago Gerundo adottato a simbolo di Milàn dai Visconti che rappresentava il Ducàt de Milàn .

Si può dire che il Ducàt è stato una anticipazione del regno lombardo sotto l ' Impero Austriaco e della Regione Lombardia in Italia .

Tra il 1482 ed il 1500 il Ducàt de Milàn fù onorato di ospitare Leonardo da Vinci che passò nel Ducàt de Milàn il suo più lungo soggiorno del suo periodo lavorativo . ( Se si include l ' infanzia fù il Ducato di Toscana ) e nel Ducàt lasciò molti segni della sua presenza in opere d ' arte , di ingegneria e in un folto gruppetto di suoi discepoli :  ( Melzi ,  Boltraffio , Solari , Bramantino ,  Luini , Da Sesto ,  Oggiono , De Predis , el Salaì , Gianpietrìn )


 Stampa   

  I Frances nel Ducat de Milàn 1500-1535 Riduci

Francesi 1500 - 1535

la battaglia di Pavia 1525

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ritratto di Luigi 12° Re di Francia , Jean Perréal 1514 circa

Royal Collection Trust/© Her Majesty Queen Elizabeth II 2015


 Stampa   

 Gli Spagnoli nel Ducato di Milano 1535-1706 Riduci

Il Ducato di Milàn faceva parte dell Imper Tudesk , il Duca milanese veniva eletto dal Re d Italia ( del nord Italia ) che a sua volta veniva eletto dall Imperadur  o era lo stesso Imperatur tudesk . Carlo V discendeva da parte di padre dall Imperatur tudesk ed aveva anche la corona spagnola da parte di madre . Così di fatto iniziò la dominazione spagnola alla quale subentrò quella austriaca , per lo stesso motivo che l Imperatur tudesk era imparentato con gli asburgo d Austria , così come Carlo V lo era con quelli di Spagna . Furono queste unioni di nobili con nobili di altri stati a creare guerre e caos tra gli stati europei . Il periodo spagnolo ci è ben noto grazie al romanzo dei Promessi Sposi di Manzoni . In questo periodo considerato negativo , appare una figura considerata positiva che è quella del Vescovo Carlo Borromeo .


 Stampa   

 Asburgo d'Austria nel Ducàt de Milàn 1714-1796 Riduci

Gli austriaci , attuali abitanti dell ' Austria erano di origini europee ( Liguri - Celtiche ) poi germanizzati nel corso del tempo . Sotto l ' Imper Romano rispondevano all ' area chiamata Noricum . Nel corso della storia ebbero 2 costanti : vita militare e Imper. Fecero parte dell ' Imper Romano e dopo una breve parentesi entrarono nell ' Imper tudesk .La potente famiglia degli Asburgo D ' Austria prima governò il ducato d ' Austria poi anche tutto l ' Imper . Infine governò l ' Imper Austriaco e l ' Imper Austro - Ungarico . L ' altra costante è la vita militare . L' Austria è stata sempre ai confini di qualche Imper e quindi ha avuto sempre truppe di difesa e di attacco nei paraggi . Il Danubio ea il confine dell ' Imper Romano e Vienna era sul Danubio . Quindi sempre in guerra e sempre attraversata da truppe militari. L ' Austria fece parte del Regn di Odoacre sempre al confine . Era attraversata dai Germani e dagli slavi che entravano nelle regioni padane .Fù ai confini dell ' Imper tudesk . Si trovò al confine tra il mondo europeo e quella parte d ' Europa occupata dai turchi . Combattè contro Napoleone , fino a capitolare nella 1a guerra mondiale .

Probabilmente il nome Austria ( Osterreich in tudesk ) prende il nome dagli Ostrogoti anticamente chiamati anche Austrogothi . Originari del Gotland in Svezia , avevano creato un vasto Imper nell ' est Europa , poi gli Unni li avevano fatti scappare dentro l ' Imper di Ravenna e si erano stanziati nella zona della Bosnia - Ungheria - Austria ( che facevano parte dell ' Imper ravennate ) . Presto divennero le truppe più importanti e come sempre , il loro generale , fù proclamato dalle sue truppe a Re e venne insediato a Ravenna , la capitale , non più dell' Imper , ma del Regn , che fù chiamato Regn Ostrogoto .

Da quell ' area erano venuti quasi tutti i generali che poi divennero Imperatori o Re dell ' ex Italia Annonaria , cioè dell ' Italia del nord , e fù così anche per gli Ostrogoti .

Passarono parecchi secoli ed ecco che i loro discendenti si riaffacciano nella storia del Regn d ' Italia .

L ' occupazione francese e poi spagnola avevano sottratto il Ducato di Milàn all ' Imper tudesk . Il Ducato era entrato a far parte del Regno Francese e dell ' Impero Spagnolo . Una lotta di successione tra gli Asburgo spagnoli e gli Aburgo austriaci spinse gli Asburgo austriaci a togliere il Ducàt de Milàn agli spagnoli .

Vienna faceva parte dell' Imper tudesk e gli Asburgo austriaci avevano ampliato la loro influenza mettendo a capo dei vari Ducati dei Regni dell ' Imper tudesk , i loro parenti . Oltre a metterli nei ducati dell ' Imper tudesk , li avevano messi anche in ducati nella zona a nord ovest dei balcani , costituendo così di fatto un Imper che andava dal sud est dell ' Imper tudesk al nord ovest dei balcani .


 Stampa   

 Text/HTML Riduci

 Stampa   

  |  storia lombarda   |  Milàn  |  Bresa  |  Berghem  |  Briansa  |  Vares  |  Com  |  Pavia  |  Mantua  |  Lek   |  Cremunes  |  Lod  |  Valtellina

Copyright (c) 2007
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation