sabato 16 dicembre 2017
Registrazione | Login
storia lombarda 3
 Lombardia e l Cristianesimo di Stato Riduci

 

 

Dai seguaci di Gesù in Israele il Cristianesimo si è diffuso nell ' Impero Romano d ' Oriente , poi la politica lombarda lo ha lanciato nell Impero Occidentale di Milano , e tramite il colonialismo occidentale , si è poi diffuso nei vari continenti .

Una curiosità : quando Gesù fù crocefisso , Longino , il centurione che presiedeva alla crocefissione tornò a Mantua con un ampolla contenenente il sangue di Gesù .

Si pensa quindi che il primo uomo convertito al cristianesimo in Europa sia stato il centurione mantovano .

Fù però Milàn la città che lanciò il Cristianesimo di stato nell Imper d Ucident . 

Ebbe questo ruolo in quanto diventò capital dell Imper d Ucident . Inizialmente il cristianesimo si diffuse soprattutto fra gli ebrei da Israele in Egitto , Siria , Turchia . Molto più tardi e in minor misura a Milàn e a Roma . A Roma i cristiani venivano scacciati o uccisi e questo ne limitava periodicamente il numero . A Milàn i pochi cristiani non venivano perseguitati , ma quando Costantino , imperatur de Milàn , riconobbe il cristianesimo , introdusse all interno del cristianesimo originale degli elementi di altre religioni trasformandolo da religione ebraica " ribelle all impero " a religione di Stato in cui lo Stato sovrapponeva e introduceva elementi e dottrine non cristiane cammuffate da cristiane . Veniva così a formarsi una religione metà ebraico-cristiana per via dei testi sacri ( bibbia ) e per metà altro .

Le direttive dei primi cristiani ci sono testimoniate nei vangeli . Attorno al 49 il centro direzionale del cristianesimo dal quale partono le decisioni è Gerusalemme dove affluiscono i dodici apostoli , che si uniscono ad un gruppo di anziani . E' il famoso Concilio di Gerusalemme , il primo della cristianità . Veniva chiamato in greco ecclesìa cioè riunione , congregazione . Da questo nome deriva la parola italiana Chiesa che poi è passata ad indicare l organizzazione religiosa . Dai vangeli risulta che c erano varie congregazioni in Siria Turchia e Grecia . Una a Roma . Ma non si parla di altre come quelle d Egitto . Probabilmente più numerosa . Pensiamo che Alessandria d Egitto era la città più popolosa dopo Roma . Il cristianesimo egiziano tuttora esistente si chiama copto dal greco Eguptos che vuol dire Egiziano .

Comunque in questo caso le varie congregazioni ubbidiscono a questa assemblea in Gerusalemme che da come viene descritta sembra più un direttivo che prende le decisioni a maggioranza che un organo agli ordini di un uomo . Intervengono Simon detto Cefa , cioè pietra , che conosciamo come Pietro . Interviene Saul che conosciamo come Paolo . Vengono citati come uomini che prendono le direttive tra i fratelli Giuda detto Barnaba e Sila . Vengono inviati alle congregazioni di Siria e Cilicia Saul e Barnaba , che risultano essere degli inviati evangelizzatori . Ma l uomo che prende la decisione e che risulta essere il più ascoltato è Giacomo . Potrebbe essere lui a capo della congregazione o comunque in questo caso colui che ha trovato il consenso e la soluzione del problema .

Dai vangeli , prima di questo concilio , risulta che Pietro è inviato dal direttivo ad evangelizzare gli ebrei circoncisi e che Saul è inviato a quelli incirconcisi .

Saul scrive da / a Grecia , Macedonia , Siria , Roma . Pietro da Babilonia alla Turchia . Marco da Babilonia e/o Roma e Luca da Roma , Giovanni da / alla Turchia , Matteo e Giuda dalla Palestina e Giacomo da Gerusalemme agli ebrei dispersi . I luoghi in cui scrivono e ai quali indirizzano le loro lettere sono significativi delle congregazioni che hanno creato o di cui sono a capo .

Dal concilio di Gerusalemme , la congregazione più importante ( ma che prende le direttive da Gerusalemme ) risulta essere Antiochia allora la più popolosa dopo Roma ed Alessandria . E' quì che per la prima volta è stato dato e coniato il nome di cristiani ad indicare i seguaci del Cristo , cioè il prescelto ( per salvare ) Gesù . 

Il nome di Gesù probabilmente era Joshua , Giosuè in italiano , in romano fù chiamato Jesus .

Da questo periodo abbiamo un vuoto di notizie riguardo la guida dei cristiani fino a che non si mischia col potere statale milanese .

Con l editto di Milàn del 313 ( legge statale emanata dall impertur ) , Costantino , decide la paritarietà tra le religioni . I cristiani entrano nel panteon  imperiale che li protegge ( da se stesso ) ma li controlla ...A conseguenza del fatto che i cristiani erano stati riconosciuti dall imperatur come parte dello stato , il concilio di nicea del 325 fù convocato e presieduto da costantino in qualità di pontifex maximus . non fù convocato dai discendenti del direttivo .

La carica di Pontifex Maximus proseguiva la tradizione millenaria dei sacerdoti etruschi che a loro volta avevano qualcosa in comune con la religione di Babilonia . Pontifex deriva dal latino Ponti = ponte fex = fare cioè colui che fà il ponte . Il sacerdote etrusco era in grado di costruire e benedire il ponte dell ' ingresso della città contro gli spiriti maligni . La benedizione veniva compiuta durante la fondazione della città ed era un atto che dava molta importanza al sacerdote etrusco . Poi la carica si è evoluta e al tempo dell ' Impero il Pontifex Maximus soprassedeva , controllava e regolava tutte le religioni dell ' Impero . Quando era lo stesso Imperadur ad essere Pontifex Maximus il potere religioso e quello politico erano nelle mani della stessa persona . Essendo il cristianesimo entrato a far parte delle religioni dell Impero , allora era sopraseduta dal Pontifex Maximus .

Costantino era dedito al culto del sol invictus e a quello di Mitra , non era cristiano , lo era sua mamma Elena , ma in qualità di Pontifex Maximus soprassedeva tutte le religioni .

Al concilio di Nicea i Vescovi avevano tutti lo stesso grado , non esisteva un Papa come capo religioso . Roma non era la guida .

Da dove viene la parola Papa ? . Pappas in greco voleva dire " Papà " . In cima alla piramide massonica legata al culto di Mitra di cui faceva parte costantino esisteva la figura di Patres , cioè papà , pappas in greco . La prima notizia che conosciamo riguardo al suo utilizzo clericale cristiano risale ad Eraclio , Vescovo di Alessandria d ' Egitto attorno al 231 . Alessandria che era una delle più grandi città dell ' Impero divenne poi Patriarcato . Ancora oggi i cristiani egiziani ubbidiscono come allora ad Alessandria . I copti dicono che fù Marco a fondare il cristianesimo in Egitto . I vangeli non parlano di marco in Egitto . Eraclio era il 13° Vescovo da Marco secondo i copti . Ed è il primo Pappas per la religione cristiana Copta Egiziana . Era chiamato papà dai fedeli della sua città . Probabilmente con il senso di capo , guida , persona cara dal punto di vista affettivo . Oppure derivava dalla piramide massonica del culto di mitra . Alessandria era un centro cristiano molto importante . A Mediolanum non abbiamo notizie di Vescovi che si facevano chiamare pappas anche perchè non vi erano comunità orientali che parlavano in greco . Ancor oggi nelle Chiese del nord Europa viene adoperato il termine " Father " cioè padre per indicare il prete . A Roma dove i romani originali ormai in via di estinzione dicevano pater per padre , arrivarono molti immigrati medioorientali e greci che chiamarono il Vescovo Pappas , secondo l usanza orientale . Risulta che il vescovo di Roma Damaso viene chiamato pappas nel 366 . Ma non era la guida di tutti i cristiani , voleva dire solo papà , un appellativo che si poteva accompagnare a qualsiasi guida come ad un Vescovo o a un  Patriarca .

Sofia , o meglio conosciuta come Santa Sofia , ( Santuari che fece costruire Elena ) la madre dell ' Imperatur Costantino , era l ' unica cristiana di spicco all ' interno della corte imperiale mediolanense . Si può supporre che fù grazie ai suoi suggerimenti che  Costantino " Il Grande " , suo figlio ed Imperadur mediolanense , sottoscrisse l ' Editto di Nicomedia 311 che riguarda l Impero d oriente con capitale appunto Nicodemia e col quale Licinio e Galerio danno la possibilità ai cristiani d Oriente di uscire dalle persecuzioni di Diocleziano e ricostruire le chiese distrutte .

Questo non piacque ai conservatori d occidente che intuivano ( come poi accadde ) un editto simile anche per la parte occidentale dell Impero . Mossero guerra a Costantino .

I cristiani a Roma , non superavano probabilmente il 5 % della popolazione . Roma Allestì un esercito filo politeista guidato da Massenzio che voleva riportare i vecchi costumi e la capitale dell ' Impero a Roma . Si scontrò con Milano . Si combatterono dall ' Italia Annonaria fino ad arrivare dentro Roma dove nel 312 , nei pressi del Ponte Milvio sul Tevere , l ' esercito milanese sconfisse quello romano che era di numero doppio rispetto a quello milanese . La battaglia passò alla storia come " La battaglia del Ponte Milvio " . Fù la vittoria di Costantino su Massenzio , fù la vittoria di Milano su Roma , fù la vittoria della nuova religione cristiana su quella politeista . La tradizione vuole che Costantino prima della battaglia abbia avuto una visione di Dio che gli chiedeva di porre un simbolo di Dio sugli scudi . Costantino decise di porre una croce perchè ricordava il martirio di Gesù . La fece più corta nella linea orizzontale per adattarla meglio agli scudi e si incrociava più sù dell ' incrocio centrale . E ' stata la prima " insegna " sulla quale si rappresentava il nuovo , forte simbolo del cristianesimo : la croce . Da quel momento si diffonderà in tutti i territori cristiani e ovunque arrivarono gli eserciti cristiani . Fù largamente utilizzata soprattutto nel medioevo . La croce è passata alla storia col nome paradossale di " croce latina " anche se in realtà si dovrebbe chiamare croce costantinea o croce milanese . Costantino si fece battezzare da un Vescovo Cristiano Ariano un anno prima di morire . Lui non era stato ufficialmente Cristiano . La madre sì . Si può ipotizzare che Costantino fosse sempre stato cristiano di nascosto , supportato dalla madre , ma si può anche ipotizzare che il simbolo che mise sugli scudi in realtà fosse un simbolo del sol = sole , invictus = imbattuto ; in quanto Costantino era dedito al culto del sole . Si può sempre ipotizzare che successivamente questo segno sia stato interpretato in modo cristiano come la croce di Gesù ma che fosse già un simbolo di un altra religione . Al momento non si sà di preciso .

successivamente costantino decretò la ricostruzione di chiese e  di non far pagare le tasse al clero. Da questo momento il cristianesimo si espanse in tutti i territori dell ' Imper ma non fù subito la religione della maggioranza . Vi fù per molto tempo convivenza con le religioni politeiste . Non si espanse nello stesso modo in tutti i territori . Basti pensare all esempio europeo della Lituania che cominciò a diventare Cristiana nel 1400 . 

Costantino ormai Imperadur di tutto l ' Impero ( 324 - 337 ) organizza e presiede in qualità di Pontifex Maximus il Concilio di Nicea nel 325  . Nel Concilio si fà riferimento alla Chiesa Cattolica che significava Assemblea Mondiale ( dei Cristiani ) che era appunto il Concilio di Nicea al quale furono invitati 1800 Vescovi di tutto l ' Impero ma al quale ne parteciparono solo 318  . Oggi intendiamo per Chiesa Cattolica l organizzazione ecclesiastica cristiana con a capo il Papa a Roma . Questa è meglio definibile come Chiesa Cattolica Romana . In quanto ai tempi i cattolici ubbidivano al vescovo della loro città ed al pontifex maximus di Milàn . Per cattolici intendevano coloro che credevano nella trinità come stesa sostanza , quindi anche la chiesa d oriente che poi prenderà nome di ortodossa fa parte della cattolica intesa nel senso del concilio di nicea .

Nel Concilio si dice che dovranno essere chiamati Cattolici quelli che seguono le decisioni del Concilio . Gli altri saranno considerati eretici . Le persecuzioni erano entrate all interno del cristianesimo . In particolare nel Concilio di Nicea si reputavano eretici gli ariani ( che non erano biondi con gli occhi azzurri) ma i seguaci di Ario , religioso di Alessandria d ' Egitto . Gli ariani credevano che la trinità fosse composta da 3 elementi separati . I cristiani originali non parlavano di trinità . Costantino introduce elementi del culto del sole e di Mitra .

E ' importante ricordare il Cristianesimo Ariano perchè ha convissuto , scontrandosi con il cattolicesimo dal 300 circa fino ai longobardi nell ' 800 . E ' interessante anche sottolineare che le diverse interpretazioni della Bibbia divennero un pretesto per creare innutili divisioni dei cristiani . Queste potevano essere evitate con discussioni approfondite che avrebbero trovato un consenso finale . Penso che la verità la conoscesse Dio , ma gli uomini sono convinti di conoscere Dio e muovono guerre di religione ad altri uomini che sono a loro volta convinti di interpretare nel modo giusto la parola di Dio .

Una figura chiave del cristianesimo di Stato è Sant Ambros , costretto ad essere vescovo per acclamazione dai cristiani milanesi a Vescovo di Mediolanum , allora capitale del Imper Ucidental , era nato tra il 334 e il 339 a Treviri in Gallia Francese . Combattivo , fanatico , sincero , coraggioso , repubblicano , socialista , caritatevole , contrario al potere del denaro , rispettoso delle donne . Convertì Agostino da Ippona . Oggi Sant Ambros è il patrono di Milàn . Ancor oggi si parla di Chiesa Ambrosiana chiamata così in onore del Vescovo di Milàn Ambrogio ( inno ) .

Graziano e Teodosio emanarono l ' Editto di Teodosio  o Editto di Tessalonica ( 380 ) . Graziano era Cesare a treviri e Teodosio Augusto a Costantinopoli . Probabilmente Graziano agiva per conto dell ' Imperadur bambino Valentiniano II , suo fratello . Penso che l ' editto riguardasse solo l ' oriente . E ' interessante notare che l ' Editto è rivolto solo ai cittadini di Costantinopoli . Con questo editto di tipo statale il Cristianesimo diviene religione di stato nella città di Costantinopoli , si elogia il Vescovo di Roma Damaso e quello di Alessandria d ' Egitto Pietro e si dice che i Cristiani Ariani e tutti quelli che la pensano diversamente dal Concilio di Nicea verranno perseguitati penalmente . Finiva la libertà religiosa a Costantinopoli ed il Cristianesimo Cattolico da antico perseguitato si trasformava in perseguitatore..  

In seguito vi saranno altre iniziative di altri Imperadur atte a proibire culti politeisti e all ' abbattimento delle statue degli dei o dei loro templi .

Diversamente da quello che ci hanno insegnato non furono le invasioni dei barbari a distruggere i templi dell' Impero Romano ma gli editti contro le religioni politeiste che emanavano gli Imperadur stessi . Quando nel medioevo il politeismo smise d ' esistere l ' arte classica fù depredata e usata come materiale per costruire . Per un Politeista derubare un tempio era sacrilego , per un Cristiano no . Spesso gli ordini di prelevare venivano autorizzati dai Vescovi . La gente costruì le sue case sui teatri , sui circhi , sulle antiche ville . Questo processo di distruzione dell' arte classica fù graduale , nei secoli , non fù una catastrofe dovuta ad un invasione come ci insegnarono .

Sotto l ' Imperadur mediolanense Valentiniano II si svolge il Concilio di Costantinopoli nel 381 . Valentiniano era nato nel 371 ed ai tempi era un bimbo di 10 anni , quindi chi regnava realmente erano il fratello maggiore Graziano , Cesare a Treviri , ( che morì nel 383 ) e la madre Giustina Imperatrice a Mediolanum ( che morì nel 388 ) . Quando Graziano , adolescente , fù eletto Cesare , rifiutò la carica di Pontifex Maximus . Non risulta che lo fosse Teodosio , l ' Augusto a Costantinopoli . Non è ancora chiaro chi fosse il Pontifex Maximus . Si può ipotizzare che Teodosio non abbia a sua volta voluto quella carica perchè era schifato dai riti politeisti che avrebbe dovuto presiedere insieme a quello cristiano . Risulta che fù Teodosio a convocare il Concilio di Costantinopoli , non è ancora chiaro se con la carica di Augusto o se con un altra carica . Graziano era impegnato a combattere sul fronte occidentale . Teodosio approfittò delle distrazioni di Graziano per far approvare dal Concilio di Costantinopoli del 381 ( al quale avevano partecipato solo i Vescovi Orientali ) tra tanti articoli anche un articoletto nel quale si diceva che Roma e poi Costantinopoli avevano un posto d ' onore . Di per sè questa frase non vuol dire niente di chiaro ma fà supporre un accordo tra il Vescovo di Roma Damaso e l ' Imperatore di Costantinopoli Teodosio finalizzato a dare più importanza alle sedi vescovili di Roma e Costantinopoli . Graziano stava combattendo contro il generale Magno Massimo che era stato proclamato Imperadur dalle sue truppe in Britannia e che marciava su Milàn per insediarsi sul trono . Nel 382 i Vescovi Orientali scrivono una lettera nella quale chiamano il Vescovo Damaso e gli altri Vescovi Occidentali " fratelli e colleghi " e non chiamano Damaso come capo religioso degli altri Vescovi . Anche perchè se fosse stato il capo , avrebbe indetto lui il Concilio . Con questa lettera i Vescovi Orientali vogliono scusarsi in un qualche modo del fatto che avevano preso delle decisioni senza i Vescovi Occidentali . C ' è da considerare che la divisione tra la Chiesa Occidentale e quella Orientale deriva proprio dai tempi della divisione politica dell ' Impero tra Occidentale e Orientale . Questo anche se o scisma = divisione si è avuto ufficialmente nel 1054 quando il patriarca di Roma e quello di Costantinopoli si sono scomunicati a vicenda . Probabilmente Graziano avrebbe avuto a che dire sulla questione di Roma e Costantinopoli posti d ' onore ma fù ucciso in Gallia nel 383 . Nel 387 Valentiniano II , il fratellino di Graziano , e la mamma Giustina , incalzati dal generale Magno Massimo scappano da Milàn assediata e si rifugiano da Teodosio che doveva a Graziano il favore di essere stato proclamato Augusto d ' Oriente . Così con questo tiro gobbo ai danni di Milàn , si aprì la strada futura per dare una ragione al potere religioso di Roma e Costantinopoli . Gli articoli del Concilio non erano stati approvati da tutta la Chiesa Cattolica come doveva essere di regola ma solo dai Vescovi Orientali e quindi la decisione non doveva essere valida .

Si può supporre anche una sorte di trumvirato segreto tra il generale Magno Massimo , il Vescovo Damaso e l ' Augusto Teodosio che con la spada , la veste sacra ed il potere politico avrebbero ottenuto maggior potere a discapito della corte imperiale milanese che infatti dopo una ventina di anni smise di esistere . Tutti e tre ( il generale Magno Massimo , il Vescovo di Roma Damaso , l ' Augusto Teodosio ) erano originari della stessa zona , della penisola Iberica , probabilmente si conoscevano da prima .


 Stampa   

   Riduci

 Stampa   

 Gli antichi romani e la Gallia Cisalpina a.C.222-286 d.C. Riduci

 Roma , si trovava in una posizione strategica su una via secondaria dell ambra , quella che collegava le coste tirreniche con Rimini seguendo il corso del Tevere . Probabilmente i 7 colli inizialmente erano promontori ed isole che controllavano una strettoia in mezzo alla quale passava il Tevere ed il traffico delle sue merci prima di sfociare nel mare che allora era in prossimità dei 7 colli . Nel 1000 a. C. circa i fenici presenti su tutte le coste tirreniche , ( penso che tirreno derivi da Tiro , città fenicia ) avevano posto i loro empori commerciali e diffuso le loro organizzazioni corporative anche sulle coste attorno a Roma e  in territorio sabino sulla via dell ambra . Ciò per controllare la via primaria dell ambra Mediolan - Reno . Infatti i greci avevano bloccato loro le rotte nell adriatico , per cui i fenici avevano allungato la tratta a Cartagine , Tevere , Rimin , Mediolan . Il mito di Didone si può riallacciare al fatto che i fenici prima di arrivare a Roma passavano da Cartagine . A 30 km nord da Roma è stato scoperto un santuario fenicio , quello più a nord in italia trovato fin ora .  

Siamo nel periodo degli etruschi che sono tra l Arno ed il Tevere eredi dei fenici , ai quali somigliano per alcuni aspetti , si espandono verso sud e quindi verso i 7 colli che erano sul confine del Tevere . 

Da quanto ci tramanda la leggenda , pare che i primi romani scarseggiassero di donne il che fa supporre che fossero una sorta di pirati che si rifugiavano sui colli e scendevano per impossessarsi delle merci della via dell ambra . Per questo erano sempre in lotta coi vicini a causa di queste rapine . Infatti più che di un etnia si pensa a gruppi di giovani provenienti dalle vicinanze di etnia albense sabina etc.. ma non si possono escludere anche gli etruschi ed i greci . Comunque le rapine erano redditizie ed attiravano nuovi briganti .

Probabilmente i promontori conosciuti come i 7 colli , col tempo impaludati e unificatisi hanno prodotto anche l unificazione delle tribù allora divise nei rispettivi colli in un unica comunità .

Poco dopo la fondazione 753 a. C. , Roma viene occupata dagli etruschi di Tarquinia . Gli etruschi si espandono a sud verso la Campania ma nello stesso periodo immigrati dalla grecia prendono poco alla volta le coste da sud a nord arrivando a combattere gli etruschi anche a Roma che così si libera degli etruschi nel 509 a. C. Questa è conosciuta come la fine della monarchia , in realtà è la fine del dominio etrusco .

Non si capisce ancora se Roma fosse una cittadina etrusca o se ne subì fortemente la cultura . Sta di fatto che tutto di Roma riporta agli etruschi . Partendo dal nome : Ruma in etrusco significa lupa e prostituta il che riporta alle 2 versioni della leggenda di romolo e remo . Molte tribù italiche avevano il loro animale totem che le rappresentava e a quanto pare una tribù dei 7 colli aveva la lupa della quale indossava la pelle per intimorire i nemici , è possibile che le tribù vicine li abbiano chiamati rumani cioè tribù della lupa . Quella di indossare pelle di lupa fù in vigore ancora durante l impero presso alcuni soldati dell esercito romano . Gli ultimi 3 re sono etruschi di tarquinia . Latini : il nome deriva dall etrusco Latni che vuol dire schiavi e non indicava una popolazione o una lingua ma l assogettamento . Il Lazio non è esistito fino al papato , infatti durante l impero esisteva l etruria a nord e la Campania a sud del tevere . La divisa militare era la stessa degli etruschi e non come quella dei greci , la leggenda di romolo e remo allattati dalla lupa era di una città etrusca precedente a roma , così come la statua in bronzo della lupa che allatta romolo e remo era stata presa da un altra città etrusca e poi portata a Roma .

La fondazione di Roma rispecchia nelle modalità la fondazione delle città etrusche che a loro volta rispecchiavano la concezione di universo etrusca che era rappresentata da un quadrato suddiviso in 4 parti a loro volta suddivisi in altri 4 .

Roma poi nel corso della storia ha assorbito molto delle civiltà che ha vinto migliorandone la funzionalità secondo l ottica militare e statale .

Nel 390 a. C. Roma fu occupata dai Galli Senoni stanziati  nella romagna e nelle marche . Dai Senon a Roma c ' era la via dell ambra e quindi erano in comunicazione , via che poi sarà più o meno la via Flaminia . I Senon erano partiti secoli prima dalla zona di Parigi e seguendo la via dell ambra che collegava la Francia all Emilia , avevano trascinato con se altri celti francesi e padani che poi si erano stanziati in romagna e marche fondendosi con le popolazioni precedenti . Roma fù attaccata da questo mix di popolazione . Roma allora gestiva un territorio poco più grande dell attuale provincia di Roma e presumibilmente era attorno ai 20.000 abitanti . Alla guida dei Senoni vi era il loro condottiero Brenno , famoso per la sua frase " Vae Victis " . " Guai ai vinti " , frase che scagliò contro i romani occupati per mesi o anni ( non è chiaro ) e ai quali chiese oro in cambio della loro partenza che comunque era dettata più dal fatto che i veneti minacciavano la romagna che per altre ragioni . Si può dire che anche gli antichi romani abbiano avuto una percentuale di sangue celtico . Un po a seguito dell occupazione senona , un po per il fatto che i sabini e le altre etnie italiche erano simili ai celti . Stà di fatto che i romani furono terrorizzati dalla forza militare dei Senoni . Cento anni dopo furono i Senoni ad essere attaccati dai romani e dai loro alleati . Questa volta il territorio sotto Roma corrispondeva ad una Regione attuale , Roma contava circa 50.000 abitanti , gli uomini del suo esercito più gli eserciti degli alleati erano molti di più di una volta . Sconfissero nel 295 a. C. i Senoni a Sentinum , una città senona posta nel sud del loro territorio . 

battaglie tra celti e romani 
 

 

Nel 222 a. C. i romani conquistano Mediolan con l aiuto dei veneti , dei bresciani e di tutti gli italici e celti che facevano parte dell italia romana . Dopo poco i romani istituiscono uno stato nella pianura padana e Mediolan , che prima era capitale dell Insubria ed era uno snodo importante per la grande via dell ambra del Reno , probabilmente ne divenne la capitale . 

Ci hanno insegnato che le città lombarde derivano dagli accampamenti romani . Io sostengo di no . La mia tesi storica è che quando i romani vinsero le città celtiche , poi fondarono un fortino - colonia che aveva lo scopo di controllare la città e di raccogliere le tasse . Le città lombarde sono più antiche dei romani , esistevano già . Ci sono i reperti di insediamenti precedenti . Se osserviamo la cartina della città celtica e romana di Medolàn , notiamo che sono appiccicate . Vi immaginate dover montare un accampamento di tende sotto le mura della città assediata ? Probabilmente lo farebbe solo chi ama essere colpito da frecce , incendiato , preso a sassate . Un accampamento militare viene montato in una zona difendibile , magari su di un altura , non visibile dalla città assediata . Non deve far vedere i suoi spostamenti . Se osserviamo nella cartina i fiumi Seveso e Nirone possiamo ipotizzare che Medolàn fosse circondata da un fosso d ' acqua lungo le mura ( linea tratteggiata azzurra ) . Probabilmente dopo che i romani fondarono il fortino - colonia deviarono il corso del Nirone per proteggere anche il fortino - colonia romano ( linea tratteggiata blù ) . Il fatto che le 2 città erano separate indica che la città romana era abitata da gente diversa da quella presente nella città celtica . Penso da coloni provenienti dai territori della Respublica romana . La città romana era ortogonale , e col tempo anche il resto di Mediolanum si uniformò e le 2 città si fusero . Ecco perchè i centri delle città lombarde sono a pianta ortogonale . In origine avevano un impostazione celtica , cioè che si basava su di una strada perpendicolare al sole invernale che consentiva d ' inverno di scaldare meglio le case . Infatti le case erano costruite lungo la strada principale in modo che il loro lato maggiore fosse esposto al sole invernale e per questo erano meno fredde ed occorreva meno legna per scaldarle . Erano le prime case bio !

 

 

 

 
foto elaborata dalla base di una immagine ciapada da " Paesaggio e architettura......" di Gilberto Oneto

clicca sulla foto per ingrandirla

Quando si parla di storia delle regioni padane bisogna sempre tenere presente come era il territorio della pianura padana in quel periodo . Se no non si capisce come mai sono successi proprio lì quegli eventi . Sopra si fà vedere come durante la guerra tra i celti di Annibale e i romani , la battaglia si sia consumata proprio vicino al Trebbia . Perchè in quel tempo il Mar Padano obbligava a passare di lì per raggiungere la Lombardia dall ' Emilia e viceversa .

Da questa cartina si capisce anche come gli antichi romani hanno occupato la Gallia Cisalpina . Lo hanno fatto seguendo l ' antica costa del mare padano che poi è diventata la strada ligure , la stada gallica , composta da tronchi di legno distesi , la via Emilia lastricata , ed oggi l ' autostrada asfaltata Piacenza - Rimini . Conquistarono i Galli da sud est a nord ovest una città alla volta , tralasciando gli appennini . Non potendo andare a nord perchè c ' erano le paludi ed il Mar Padan la direzione era unica e portava a Piacenza . Piacenza rappresentava il punto d ' incrocio tra la x delle strade principali e quindi era un punto strategico . Si nota anche che il Lago Gerundo ha diviso la Lombardia milanese da quella bresciana bergamasca e si è prosciugato del tutto un 200 anni fà . Le insenature del mare hanno rappresentato la prima divisione che ha portato alla nascita delle Regioni . Era isolato soprattutto il Veneto . Non è un caso che il dialetto veneto è più diverso dagli altri dialetti padani . Si nota anche che l' antica via Gallica è diventata l ' autostrada Milano - Verona . La parte più celtica della Lombardia era quella occidentale , mentre quella orientale era stata raggiunta dai celti con più fatica e manteneva una popolazione un pò più Ligure . I romani dicevano che il mare Padano era facilmente navigabile fino a Mantua . Attorno al  lago Gerundo nascevano racconti di draghi tra i quali il più famoso fù il drago Tarantasio che forse nel medioevo ha ispirato lo stemma del Biscione Visconteo dal quale derivano nei giorni nostri , i loghi dell ' Inter , dell ' Agip , dell ' Eni , dell ' Alfa Romeo , di Mediaset .

 

 

 

 

 

Nel 150 a. C.  Mediolanum ha la sua zecca ( non dava prurito ai cani , ma produceva monete ) che è sempre segno di una certa indipendenza . Probabilmente serviva la Gallia Cisalpina . Infatti finì di battere moneta nel 42 a. C. contemporaneamente alla fine della Gallia Cisalpina . Ripartì nel 251 d. C. , poco dopo Mediolanum diventò uficialmente capitale dell Impero Occidentale .

La Gallia Cisalpina era uno Stato chiamato Provincia . Il termine Cisalpina deriva dal latino ( cis = al di quà ) e ( alpina = delle Alpi ) . Voleva dire Gallia al di quà delle Alpi , distinguendola dall ' altra Gallia che era al di là delle Alpi in Francia . Il termine Pro - vincia viene dal latino Pro = per , vincia = vincita e significa " per la vittoria " . Era un territorio che era stato conquistato . La Provincia della Gallia Cisalpina è stata istituita nell ' 81 a. C. Aveva un governatore che non era gallo cisalpino ma che veniva messo in quel territorio da Roma . La Provincia era considerata un territorio non abitato da genti di stirpe italica . L ' Italia era considerata dalla Toscana e dalle Marche ( Il fiume Rubicone ) fino alla Calabria escluse la Sardegna e la Sicilia .

Nel 161 Mediolan era sede degli uffici dello Iuridicus della Regio Transpadana che comandava anche sulla Regio Venetia et Histria . 

Nel 218 a. C. , l ' esercito di Annibale partì dalla Spagna e quando si scontrò contro i romani non era composto da Cartaginesi ma in gran parte da Galli Cisalpini , secondariamente da Celtiberi di Spagna e Galli del sud della Francia . I Galli Cisalpini arruolati per denaro , si unirono ad Annibale che con un esercito formato da Celti  rappresentava la possibilità per i Cisalpini di staccarsi da Roma . La storia andò in modo diverso , ma la sorte dei Cisalpini sarebbe stata simile . Se avessero vinto insieme ad Annibale, probabilmente si sarebbero ritrovati sottomessi ai Cartaginesi .

I Cisalpini , forti soldati , capaci di combattere solo per gli altri e mai per se stessi , ingenui in politica , riuscivano sempre a farsi fregare e a farsi sottomettere da chiunque .  

Il forte arruolamento di Galli Cisalpini nelle legioni romane provocò una diminuzione dei maschi , morti in guerra . Il numero totale dei Galli sotto il dominio romano diminuì sensibilmente . I Galli morivano nelle conquiste alle quali Roma li chiamava . Di contro , Roma ne godeva perchè allo stesso tempo ampliava le provincie di Roma e indeboliva la Gallia Cisalpina che potenzialmente poteva insorgere sempre contro di essa .

Giulio Cesare fù governatore della Gallia Cisalpina nel 59 a. C. e continuò ad esserlo anche quando attaccò la  Gallia francese nel 58 partendo con le sue truppe dalla Gallia Cisalpina . E ' sempre nel 59 a. C. che Cesare fù ospitato come amico dal padre di Catullo , poeta Celta padano della Gallia Cisalpina , nella sua casa a Sirmione ( BS ) . Catullo , per alcuni bresciano , per altri veronese , non c ' era perchè un anno prima era emigrato a Roma dove diventerà il poeta più famoso di tutto l ' Impero Romano . Lo scrittore più famoso dell ' Impero Romano fù un altro lombardo , Virgilio  , celta mantovano che scrisse l ' Eneide . A Catullo e Virgilio si uniscono altri due lombardi : Plinio il vecchio e Plinio il giovane , scrittori comaschi . Così fan 4 .

I Galli Cisalpini , erano considerati da Cesare i guerrieri più coraggiosi di cui Roma potesse disporre . In genere considerava il popolo Celtico valoroso in battaglia , soprattutto i Belgi abituati a combattere contro i Germani . Giulio Cesare arruolò in massa i Galli Cisalpini ( i nostri antenati ) nelle sue legioni e insieme conquistarono la Gallia Francese . I Galli Cisalpini si distinguevano per l ' impeto di cavalleria con il quale sbaragliavano gli avversari . Un antico urlo di battaglia che i Galli Cisalpini ci hanno tramandato è il famoso " Ip ip urra ! " I Galli non avevano paura di morire in battaglia . Credevano nella reincarnazione nei nuovi nati all ' interno della stessa tribù .  

Quando nel 49 a. C. Cesare a guida del suo esercito formato in buona parte da Galli Cisalpini , superò il Rubicone dirigendosi a sud , pronunciò la famosa frase " Alea iacta est " ovvero " i dadi sono stati lanciati " .

La storia ci narra che Cesare entrando con un esercito , nel territorio Italiano , nel quale era vietato condurre l ' esercito si metteva contro le leggi di Roma . In realtà è difficile pensare che era vietata la circolazione dell ' esercito . Come avrebbero fatto le legioni romane a spostarsi all ' interno dell ' Italia per raggiungere le provincie ? Piuttosto , Cesare , che aveva ricevuto ordini dal senato di disfarsi del suo esercito e di fatto del suo potere , capiva che il senato voleva dare il potere che si era guadagnato lui ad altri senatori , per questo marciò contro Roma .

Quando il senato seppe che Cesare da Nord , guidava legioni di Cisalpini verso sud , capirono subito che si dirigeva contro di loro . Iniziò così la prima guerra civile romana . Cesare non era sicuro della vittoria , ma era sicuro che nel momento in cui attraversava il Rubicone ed entrava in Italia che non era di sua competenza decideva il futuro suo e della Repubblica Romana . Per questo disse " i dadi sono stati lanciati " " Alea iacta est " .

Bisogna dire che alla fine perdettero entrambi : i repubblicani e Cesare . Cesare comunque inizialmente vinse ed insediò in senato i suoi fedeli ufficiali . Gli storici ci narrano dei Senatori patrizi Romani che prendevano in giro gli ufficiali di Cesare insediati in Senato . Questo perchè erano Galli Cisalpini provinciali che indossavano vesti strane per i romani , così come strana doveva apparire ai patrizi la loro lingua le loro usanze e i loro nomi . Anche Cesare fù spesso preso in giro dai patrizi che lo chiamavano con il nome di " signorina " .

Malgrado gli scherni dei senatori Romani , il nome di Cesare diventerà prestigioso a tal punto che gli Imperatori sarano detti " Cesari ". Da Costantinopoli  il nome in latino antico " Caesar " o dal greco antico " kaisar " passò poi più a nord nell ' Ucraina per arrivare in Russia dove lo abbreviarono prendendo solo l ' ultima parte della parola " sar " da cui derivò " Zar " . I Tedeschi usarono chiamare il nome del loro capo Kaiser . 


 Stampa   

 Mediolan capitale dell ' Imper 285-402 Riduci

Milàn fù capitale della parte occidentale dell ' Impero ed in alcuni casi anche di tutto . La Lombardia era diventata il centro dell ' Impero . Durante l ' Imper mediolanense  il cristianesimo smette di essere perseguitato . costantino divenuto imperatur anche dell oriente fonda la Chiesa Cattolica a Nicea , vicino a Nicomedeia . Costantino introduce il Chi-Rho nel labaro . Mediolan fonda Costantinopoli . Contemporaneamente nell impero di costantinopoli si proibiscono i giochi gladiatori ( 393 ) e si perseguitano le religioni diverse dal cristianesimo cattolico . Nell imper de mediolàn gli Imperatur smettono di esercitare la carica di Pontifex Maximus ( 376 ) . Costantino dedito al culto di Mitra e del sol invictus introduce nel cristianesimo elementi di questa religione come il giorno di festa della domenica  festeggiato come dies solis ( 321 ) poi prenderà nome in dies dominicus ( 386 ) . Prima i cristiani festeggiavano nel sabato .

Sotto l ' Imper di Mediolanum , Costantino introdusse il solidus , moneta d ' oro dalla quale derivano i nomi soldo ( i solc ) e soldato . Il solidus fù usato anche nel Regno degli ostrogoti , dei franchi , dei longobardi e nell ' Impero Carolingio . Il denarius d ' argent nacque sotto la Respublica romana . Scemò di valore e fù riportato in auge da Carlo Magno , utilizzato nell ' Impero tedesco e nel Regno di Francia . Dal denarius deriva il nome denaro ( i danè ) . 

Si stà ricostruendo com era la Mediolanum imperiale . Si sà che  aveva 8 porte : romana, orientale , comacina , giovia , vercellina , argentea , ticinese , erculea . Le sue mura erano ammirate dai passanti . C ' era il cardo e decumano , il palazzo imperiale , il foro con tribuna e portici , la curia , il teatro , l ' anfiteatro , il circo per le gare dei cavalli , una via porticata di 600 m , l ' arco onorario , l ' horreum per le derrate alimentari , le terme erculee , il tempio di Vesta , il colonnato di S.Lorenzo , la necropoli . Situazione idrica .

La forte immigrazione dal medioriente e dalla Grecia a Roma e nel sud italia e la forte presenza di schiavi liberti aveva cambiato l etnia romana ormai scomparsa . Con i mediorientali erano arrivate nuove religioni come il culto di Mitra ed il cristianesimo . Greci e mediorientali contribuirono alla decadenza di Roma e  del sud italia . Gli imperatur , così come molti senatori non erano più romani , venivano da altri stati dell impero .  Nel 161 Marc Aureli convince il senat a nominare Luci Ver suo coimperatur . Era l inizio del comando dei due , segno della disgregazione interna e seme della nascita dell imper di mediolan e nicomedeia .

Decaduta roma , altre città si trovarono al primo posto : Mediolan e Nicomedeia , altre al secondo : Trever e Sirmi . Maximin il trace ( in realtà era un masimone perchè era alto 2,4 m ) , Imperatur di Roma ,  non si recò mai a Roma durante il suo incarico imperiale ( dal 235 al 238 ) . La capitale era ancora a Roma , ma nel 253 , l ' Imperadur Valeriano decise di dividere il potere con suo figlio Gallieno , che fece Augusto e al quale affidò l ' occidente , mentre tenne per sè l ' oriente . E' da Mediolan che Gallieno allestì un forte esercito da spedire ai confini coi germani , non da roma . Il potere era in mano all esercito che combatteva ai confini e l esercito proclamava imperatur il suo generale che viveva più sui confini che a roma . Non furono le spinte esterne di slavi e germani a frammentare l ' Imper , ma fù diviso da l interno . Vi erano dei generali che dalle Diocesi ( stati ) più disparate , puntavano ad essere Imperatur . Uno di questi fù Aureolo che profittando della lontananza di Gallieno si era fatto proclamare Imperadur dalle sue truppe in Mediolan . Gallieno tornò e lo sconfisse sull' Adda , nei pressi di un ponte che da quel giorno prese il nome di pons Aureoli cioè ponte di Aureolo , diede nome a Pontirolo (BG) oggi Canonica d' Adda (BG) . Aureol si rifugiò dentro le mura di Mediolanum , dove fu sconfitto . Anche i Prefetti si autoproclamavano Imperatori , come capitò nel 261 a Mussio Emiliano , Prefetto d ' Egitto , sempre ai danni di Gallieno che anche in questo caso risultò vincitore . Di fatto Mediolanum era già la città più importante dell ' Occidente , ma da quanto ne sappiamo dalla storia , lo divenne ufficialmente con Diocleziano . 

 

 

Diocleziano , di origini Serbo-Croate , fece carriera militare e fù proclamato Imperatur dalle sue truppe . Fù l ' ultimo Imperatur di Roma e fautore ufficiale della sua fine : 285 d.C.

Diocleziano nel 285 fece una cosa normale : elesse Massimian , un suo generale , ad August d ucident e se stesso d urient . La cosa speciale è che spostò la capitale d occidente da roma a mediolan . Nicomedeia rimaneva quella uriental .

 

 

293 : un altra cosa speciale , divise i 2 imperi in altrettante 2 parti . Ognuna col nome di Praefectura Praetorio . Nella praefectura praetorio dove c erano le capitali mediolan e nicomedeia risiedevano gli august , gli imperatur . Poi gli imperatur eleggevano un loro vice chiamato Caesar . Il caesar di mediolan andava a Trever e a volte anche ad Eborac ( York )  a gestire la Praefectura Praetorio Galliarum . Il caesar di nicomedeia andava a Sirmi a gestire la Praefectura Praetorio per Illyricum .

Da un punto di vista tecnico , quando moriva l august d ucident , il caesar d ucident diventava august d ucident , si spostava da trever a mediolan . Eleggeva poi un suo caesar da mandare a trever . In pratica però i generali che avevano la forza militare potevano imporsi come caesar o august .
 

 

Gli Imperatur ( August ) di Mediolan furono : 

Massimiano   286 - 305 Politeista 

Costanzo Cloro  305-306  Politeista 

Sever 306-307

Maxenti 307-312 non è chiaro se a mediolan o a roma

Costantino il Grande  306-337 dal 324 August anca d urient .        

Costante  337 - 350

Magnenti 350-353

Costanti II august d urient diventa anca d ucident 353-361

Giuliano  l apostata 361 - 363 da caesar a trever ad august d ocident ed orient

Iovian 363-364 august d urient e d ucident probabilment non fù mai a mediolan

Valentiniano  364-375 

Valentiniano II  375-392 bimbo , ma di fatto l imperatur era il general Merobaudes e la sua cricca 375-388 . Poi 388-392 di fatto lo era il general Arbogastes  . La corte milanese fù anche influenzata fin al 383 dal fratel di Valentiniano II , Graziano  , Caesar delle Gallie , e dalla madre di Valentiniano II , Giustina fin al 388 . 

Eugenio  392 - 394 ma di fat lo era sempre Arbogastes

 

Nella cartina si vede come nel 305 Costanzo Cloro diventa august di mediolan . Costantino , figlio della prima donna di Cloro , allontanato a nicomedeia , scappa da nicomedeia e raggiunge il padre a Eborak ( york ) combattendo con lui nell esercito .

 

Nel 306 Cloro muore ed il caesar Sever diventa august di mediolan . Subito però le truppe galliche di costantino lo proclamano augusto e le truppe romane fanno lo stesso con maxenti . Poi costantino accetta di essere caesar a Trever e sever attacca maxenti che però lo uccide nel 307 . Nel 307 maxenti si proclama august , ma essendo usurpatore nessuno lo riconosce . Costantin è caesar che non ubbidisce a maxenti . E' forse in questo periodo che la hispania entra nella praefectura praetorio galliarum ed esce dall italiae . Non è chiaro se maxenti avesse la sede imperiale a mediolan o a roma . Di certo godeva dell appoggio delle truppe del padre massimin ex august di mediolan e del senato di roma in rivolta contro gli august che ponevano dei divieti a praticare la religione degli dei romani . Massimin litiga col figlio e viene espulso dall italia , si allea con costantin ma poi lo tradisce volendosi ritagliare un regno nel sud della gallia . costantin lo uccide nel 310 . Massenti vuol vendicare il padre , costantin libero da massimin decide di attaccare massenti e con un esercito valica le alpi e combatte a turìn nel 312 . Entra in mediolan ed assume la carica di august . Combatte a Bresa e a verona fino ad inseguire maxenti fino a roma dove lo sconfigge nella battaglia conosciuta come quella del ponte milvio . Durante queste battaglie nascono dei simboli importanti : Lattanzio narra che prima della battaglia , e mi pare che non sia chiara quale , potrebbe essere quella di Turìn o di Roma , Costantino abbia fatto porre sugli scudi un simbolo , anche questo incerto , ma che alcuni suppongono sia uno staurogramma , precursore del simbolo cristiano della croce . La divinità avrebbe detto a Costantino " In hoc signo vinces " " Con questo simbolo vincerai " . Eusebio di Cesarea narra che Costantino ebbe una visione celeste che gli disse " En touto nika " " Con questo ( simbolo ) vincerai " e che lui abbia sostituito nel labaro , l aquila romana con il Chi-Rho . Noto che il simbolo che Costantino promosse , oltre a contenere lo staurogramma ed il Chi - Rho , conteneva anche un sole delle alpi . Costantino era dedito al culto del sol invictus , culto legato al sole e a Mitra . Fù la vittoria di Costantino su Massenzio , la fine della religione degli dei romani a favore di quella mitraica e cristiana . Un anno dopo , infatti , nel 313 Mediolanum proclamerà la parità e libertà di culto per tutte le religioni facendo finire le persecuzioni contro i cristiani iniziate da Roma . L ' editto è passato alla storia come l ' editto di Milàn .

A questo punto costantin è august a mediolan e licinio a nicomedeia . Costantin ritiene licinio responsabile del tradimento del suo caesar bassiano e sconfigge licinio a cibalae . Poi a Mardia . Qui avviene una cosa importante : l imper di mediolan acquisisce la diocesi pannoniarum che diocletian aveva inserito nella praefectura praetorio illyrici ( imper d urient ) . il suo nuovo nome sarà illirico . Ciò è importante per 2 ragioni :

1 Sirmi smette di essere la sede del caesar d urient e questo accentrerà di più il potere a costantinopoli in quanto il nuovo territorio del caesar d oriente è quasi dimezzato . Il nuovo caesar d urient sarà a tessalonica .

2 dai confini dell illirico , l imper di mediolan dovrà guardarsi da nuovi avversari quali gli unni , e dall illirico arriveranno a pavia goti e longobardi . 

A questo punto costantin aveva acquisito la diocesi Illyricum , ingoblandola nell imper di mediolan , la dacia e la macedonia lasciandole in oriente .

I goti attaccano i balcani e costantin li sconfigge entrando in territorio orientale . licinio entra in guerra con costantin che lo sconfigge nel 324 ad adrianopoli , ellesponto , crisopoli , nicomedeia . l impero d oriente era sconfitto .

Nei primi 2 anni di impero unito fece 2 cose molto importanti .

1 Costantino dedito a Mitra organizza e presiede in qualità di Pontifex Maximus il Concilio di Nicea , vicina a nicomedeia , nel 325  . I precedenti concili cristiani erano organizzati dai cristiani , una volta che costantino con l editto di milano del 313 aveva equiparato il cristianesimo alle altre religioni , si era fatto capo anche del cristianesimo , in quanto il pontifex maximus era a capo delle religioni dell impero . Nel Concilio si fà riferimento alla Chiesa Cattolica che significava Assemblea Mondiale ( dei Cristiani ) , non come l intendiamo oggi , chiesa di roma . In pratica inserisce elementi del culto di mitra all interno del cristianesimo originale . Furono invitati 1800 Vescovi di tutto l ' Impero ma ne parteciparono solo 318  . Si può ipotizzare che molti si rifiutarono di essere comandati da un non cristiano oppure che costantin aveva deciso di far passare la sua linea mitraica condizionando una minoranza di vescovi . Minacciò di esilio tutti i vescovi che non erano daccordo con le decisioni del concilio . Introdusse la trinità e dichiarò eretici coloro che non la accettavano definendoli ariani , dal nome del prete egiziano Ario . Bisogna specificare che il termine Cattolico a quel tempo significava universale e che non esisteva un Papa che comandava sugli altri ne una sede che comandava sulle altre .

 

Costantin fonda nel 326 e conclude nel 330 , una città che chiamò Nova Roma spostando la capitale d oriente dalla parte orientale del bosforo ( nicomedeia ) a quella occidentale del bosforo , attaccata a bisanzio . Nova Roma appunto , che poi la gente chiamò Costantinopoli in onore di Costantino . Polis in greco vuol dire città . Costantinopoli vuol dire città di Costantino . Non è ancora chiaro chi furono i nuovi coloni della città . Stà di fatto che erano quattro o cinque volte più numerosi di chi abitava Bisanzio . 

 

 

 

 

 La Praefectura era divisa in  Diocesi (che più o meno erano le vecchie Provincie e somigliano più o meno agli attuali Stati moderni) . Da questo nome poi deriverà il termine cattolico di una zona più o meno identificabile con le attuali Provincie . La Diocesi era divisa in Province che più o meno corrispondevano alle nostre attuale Regioni ed alle Regio dell ' Impero romano . 

La nostra Praefectura era la Praefectura Praetorio Italiae che comprendeva le Diocesi : Italia Annonaria , Italia Suburbicaria , Illyricum , Africa . 

La nostra Diocesi era quella Annonaria che comprendeva le Provincie di Raetia prima , Raetia secunda , Alpes Cottiae , Venetia et Histria , Transpadana? , Aemilia , Liguria , Etruria ? , Flaminia et Picenum Annonarium . Qunidi al suo interno vi erano genti del nord italia , toscani , svizzeri ed austriaci .

La nostra Provincia era la Transpadana che oggi corrisponde a grandi linee alla Lombardia ed al Piemonte orientale .

L' Impero Romano non cadde come ci insegnarono perchè un bel giorno qualche migliaia di uomini brutti che gli storici definiscono barbari conquistarono un Imper con centinaia di migliaia di legionari ben equipaggiati ed addestrati . Anzi , erano soprattutto i germani che erano entrati nell ' Imper che lo difendevano dalle tribù di germani e slavi al di fuori de l Imper . Gli unici popoli germani e slavi che entrarono nell ' Imper ma che non riuscirono a conquistarlo furono quelli a seguito degli Unni di Attila . Attila non era un capo tribù , era a capo di un Imper esterno a quello " romano ". Si estendeva dalla germania all ' Ucraina . Era più vasto dell ' I mper di Mediolan ed il suo esercito era composto da Unni , germani e slavi . Gli unici popoli esterni che riuscirono a portar via dei territori dell ' Impero ,  furono secoli dopo  quello persiano che toglierà all ' Imper dei territori dell ' Asia , quello Arabo che toglierà all ' Imper l ' Africa , parte del medioriente , del sud italia , della Spagna . Quello Turco che toglieranno all ' Imper la parte asiatica e balcanica . Quindi la storia è tutta diversa da come ce l ' hanno fatta intendere , a meno che con popoli barbari , intendessero quello persiano , arabo e turco . I condottieri che falsamente gli storici hanno definito barbari ed invasori , in realtà erano generali dell ' Imper d ' Oriente o di Occidente che si facevano la guerra tra di loro . ( Alarico , Genserico) . Non erano condottieri di un popolo , ma generali dell ' Imper . Erano sì di origine germanica o slava , ma lo erano un pò tutti i generali in quel periodo . Spesso erano discendenti di germani e slavi che erano diventati cittadini dell Imper centinaia di anni prima , ormai i loro discendenti erano cittadini integrati .

Studiando Dante , si nota come i medioevali si ritenevano ancora parte dell ' Impero romano , segno che non c ' era stata per loro nessuna rottura storica col passato . A noi può sembrare una cosa buffa , ma probabilmente siamo noi in errore , non loro.

L' Imper si divise in Imperi più piccoli che a loro volta si divisero in Regni che continuarono a modificarsi durante il medioevo fino ad arrivare ai giorni nostri .

Da Treviri deriva l ' Impero franco di Carlo Magno ( Imper Carolingio ) dal quale deriverà l ' Imper Tudesck ( Saker Ruman imper tudesk ) . Da York nascerà l Inghilterra che poi creerà un grandissimo Impero .

Da Nicomedeia a Costantinopoli poi chiamata Bisanzio deriva l Imper bizzantino e poi Istanbul dell ' Imper turco .

Una parte dell ' Impero bizzantino in fuga dai turchi riparò a Kiev dove si costituì un imper . Da lì si trasferirà a Mosca che poi costituirà l ' Impero russo .

Bisogna ricordare che prima della Respublica Romana , in Europa non esistevano grandi Stati , ma tribù o piccoli stati e che l ' unico Stato esistente era quello degli antichi romani . Una volta che le tribù celtiche , germaniche e slave furono inglobate nell ' Imper , conobbero l ' organizzazione statale che diede origine ai vari Regni che con stupido disprezzo molti storici chiamano " barbari" ma che in realtà furono meno barbari di molti studiosi . Questi Regni , infatti , furono il proseguo dell ' Impero e hanno dato vita ai nostri Stati moderni.

Roma , che era la città dalla quale era partito il processo di statalizzazione dell ' Europa , non contando quasi più niente dal punto di vista politico , trovò nella nuova religione cristiana , fino ad allora da lei combattuta , un motivo per riaffermare la sua leadership e partendo dal 700 fino al 1054 riuscì a ritagliarsi spazi sempre più grandi all ' interno della guida religiosa occidentale . Iniziò ad essere la sede del Vescovo di Roma , poi del Patriarcato di Roma , inizialmente in Italia centrale , poi anche in Sicilia , poi attorno al 600 diventò patriarcato anche nel nord Italia che fino ad allora ubbidiva ai patriarcati di Mediolanum , Grado ed Aquileia . Quando i normanni sconfissero gli arabi nel sud Italia , il patriarcato recuperò quelle zone . Nel 1054 a seguito della spaccatura tra il Patriarca di Roma e quello di Costantinopoli , Roma era la sola a capo del cristianesimo in occidente e riemergeva il suo antico potere imperiale sotto la nuova veste di guida religiosa in Europa e poi nel mondo . Nel 728 i longobardi regalano un territorio al Patriarca di Roma iniziando così il potere temporale . Nel tardo medioevo Roma ampliava ulteriormente i suoi territori mettendosi a capo di un piccolo stato nell Italia centrale : il Papato . 

Così l ' Impero romano , nelle sue forme più moderne , è ancora in mezzo a noi .   



Teodosio fà cessare nel 394 , i giochi olimpici greci che allora erano un evento interno solo ai greci , oggi lo sono per tutto il mondo .

Mediolanum ebbe un ruolo mondiale più importante di quello che si crede .


 Stampa   

   Riduci

 Stampa   

  |  storia lombarda   |  Milàn  |  Bresa  |  Berghem  |  Briansa  |  Vares  |  Com  |  Pavia  |  Mantua  |  Lek   |  Cremunes  |  Lod  |  Valtellina

Copyright (c) 2007
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation